1. Benvenuti in questo Forum. Questo spazio è per voi!


    Chiudi
  2. Date un occhiata al nostro regolamento! Rispettandolo eviteremo spiacevoli problemi
    Clicca qui per raggiungere il regolamento"
    Chiudi
  3. Abbiamo sezioni di ogni natura. Tutte le vostre domande troveranno risposta


    Chiudi

Pmdd.

Discussione in 'CO2 Fertilizzazione Luce' iniziata da Roberto 81, 21 Gennaio 2020.

  1. Roberto 81

    Roberto 81 Utente

    Ho letto un po di articoli compresi quelli del forum a riguardo del pmdd. Volevo provare con questa fertilizzazione visto i costi di quelli commerciali e anche per capire meglio la fertilizzazione dell piante. Vi posto delle foto che hofatto a per capire se i prodotti sono quelli giusti. Leggendo l articolo di marco ferrara nn ho capito la quantità di ferro da sciogliere in acqua. Se potete dar qualche dritta. Ho scaricato anche l app dallo store per il calcolo col pmdd.
     

    Files Allegati:

  2. Roberto 81

    Roberto 81 Utente

    In vasca ho piante abbastanza semplici e poco esigenti vallisneria echinodorus criptocorin anubias ma penso di aggiugerne altre se procede bene
     
  3. @Roberto 81 partendo dal presupposto che nella tua vasca puoi fare ciò che vuoi e utilizzare i prodotti che preferisci io personalmente e visti i tuoi altri post, ti sconsiglierei l'utilizzo del pmdd, non perché non possa rivelarsi un buon metodo di fertilizzazione ma xkè per il suo utilizzo è richiesto un certo polso, una sensibilità, il saper riconoscere le mancanze delle piante che possediamo e di conseguenza aggiungere il solo prodotto necessario e non ultimo avere un minimo di conoscenza dei prodotti che andremo ad inserire e come questi interagiscono tra loro.
    Credimi non è semplice come sembra e te lo dice uno che lo ha utilizzato per lungo tempo.
    Oltretutto che non hai piante che richiedano chissà quali nutrimenti e chissà in quali quantità.
    Per la tua vasca ti consiglierei per il momento un fertilizzante tutto in uno tipo il profito della easy life o il ferropol della jbl, studierei il comportamento delle piante e una volta capito il tutto penserei ad alzare l'asticella, cimentandomi nella coltivazione di essenze più difficili e ad utilizzare un protocollo a elementi separati.
    Ricordati che un grossissimo aiuto alla crescita delle piante è dato dalla co2.
    Sul ns portale trovi vari metodi per produrla fai da te.....
    Naturalmente i miei sono solo consigli.
     
  4. Roberto 81

    Roberto 81 Utente

    Adesso sto utilizzando ada che cmq sono 3 flaconi uno con oligoelementi uno ferro e uno potassio. Nella mia ignoranza in materia penso che tutto sommato è la stessa cosa solo che sono meno concentrati e hanno un bel costo. Alla fine anche quelli a elementi separati commerciali sono la stessa cosa bisogna dosare i vari elementi nella maniera corretta. Solo che col pmdd te lo fai tu e spendi praticamente niente o sbaglio.?
     
  5. Roberto 81

    Roberto 81 Utente

    Con quelli tutto in uno ho avuto una bru impressione perché quan li ho usati ero spesso soggetto ad alghe
     
  6. Roberto 81

    Roberto 81 Utente

    Penso che con il vostro aiuto ce la posso fare. Alla fine come dice il proverbio chi sbaglia impara. Quello che ho capito è che per fare le cose fatte bene servono gli elementi singoli perché i tutto in uno hanno una dose standard mentre ogni vasca ha il suo consumo. Il fatto è che mi scoccia spendere tutti quei soldi per un saechem o ada ecc.
     
  7. Guarda come detto puoi gestire la tua vasca come meglio credi. Preciso solo che mentre i prodotti per acquaristica sono studiati per il loro uso in acquario e nel caso di più flaconi con i diversi elementi nelle dosi consigliate sono nelle giuste proporzione tra loro, i prodotti usati per creare il pmdd sono prodotti per lo più per uso agricolo e con questo non aggiungo altro. Il tuo proverbio è giusto fino ad un certo punto, ricordati che se fai grossi errori di dosaggio con il pmdd e hai pesci in vasca, tu impari ma loro ci lasciano le pinne.
    Anche a me piacciono i proverbi e ricordati che : chi meno spende più spende.
    Se deciderai di proseguire con il pmdd ti auguro buona fortuna, io non sono in grado di aiutarti.
    P. S. Non solo i tutti in uno hanno una dose standard ma anche i protocolli a elementi separati, sta a chi li usa capire...
     
  8. Egidio

    Egidio Utente

    Non ho ancora esperienza sufficiente ma mi diletto nella lettura. Quello che ho capito é che i prodotti pensati per l'acquariofilia sono già bilanciati (i famosi rapporti 1:2 - 1:10 ecc.), ti facilitano quindi il lavoro, soprattutto se non palleggi alla perfezione questi rapporti e sai già, alla carenza di un elemento, quanto dosare di conseguenza. Ho capito che se le piante non sono particolarmente esigenti i prodotti bilanciati assicurano già quasi tutto il necessario, insieme ad una buona integrazione di CO2 e illuminazione proporzionata.

    Per quanto riguarda i costi temo sia un po il gioco della coperta corta. Se copri la testa scopri i piedi. Se non sei in grado di capire ad occhio quale elemento é carente in vasca, devi per forza di cose andare a testarlo. I test da fare non sono pochi e i reagenti hanno comunque un costo. Se é vero che risparmi da una parte é altrettanto vero che spendi di piu' dall'altra. Non da ultimo il tempo che si deve impiegare per capire se c'é una carenza, testare i valori, calcolare le percentuali, preparare le dosi, programmare i tempi e i momenti di somministrazione ecc. non é proprio poco, specie se si é neofiti.
    Prima di scendere da una pista nera, in un corso di sci, ci si approccia alla verde, poi alla blu, alla rossa ed infine alla nera. E'sicuramente vero che la nera é piu' divertente e da adrenalina, se pero' non hai un buon controllo sugli sci, il rischio é di rompersi l'osso del collo. Step by step ;)
     
  9. Roberto 81

    Roberto 81 Utente

    Ti ringrazio per i consigli. Questo post è un po datato. Sono circa 3 mesi che fertilizzo con pmdd uso la ricetta di marco Ferrara che ha messo a disposizione nel sito acquariofili. Com. Devo dire che mi trovo molto bene. Mi sono molto documentato prima di usarlo sono stato molto attento con le dosi e forse anche un po di fortuna ma ho avuto 0 alghe e una crescita esagerata delle piante ho messo anche la co2 e i risultati si vedono anche se nn ho piante particolarmente esigenti. Penso che nn userò più i fertilizzanti commerciali e poi si ga molta più soddisfazione perché si capiscono meglio i processi che avvengono in vasca. Ti posto qualche foto per vedere il risultato
     

    Files Allegati:

  10. Non voglio e non demonizzo il pmdd anche perché c'è gente che lo usa con successo. Bisogna però differenziare da chi per creare il pmdd usa prodotti da giardinaggio e chi usa sali con purezza farmaceutica. I primi otterranno dei risultati e i secondo altri, i primi rispiarmieranno rispetto ai prodotti commerciali i secondi un po' meno. Sia che si prenda in considerazione il primo o il secondo caso bisogna comunque avere conoscenza di quello che si sta facendo e di cosa si sta inserendo in vasca, non ultimo il conoscere ed interpretare le risposte delle piante.
    Bello avere il totale controllo e spero un giorno di arrivarci ma per ora ed avendo degli esseri viventi in vasca preferisco utilizzare prodotti, che salvo qualche follia da parte mia, che ne garantiscano l'incolumità.
     
  11. Roberto 81

    Roberto 81 Utente

    Nn sono di certo un professore di chimica. Però facendo un ragionamento logico penso che le piante che siano di terra o di acqua hanno bisogno comunque degli stessi nutrienti. Infatti anche quelli commerciali hanno potassio ferro microelementi ecc. come quelli da giardinaggio. La cosa secondo me che bisogna fare molta attenzione sono i dosaggi perché sono molto concentrati ed effettivamente si possono fare danni. Io per la mia piccola esperienza posso dire che mi sono trovato bene i pesci sono sani e le piante anche.
     
  12. @Roberto 81 non sarò certo io a volerti imporre cosa utilizzare nella tua vasca. Il mio intento come moderatore invece è di evitare di dare a chi si avvicina, e non solo, a questo hobby informazioni errate o fuorvianti. Ti assicuro che la differenza tra prodotti studiati per l' acquariologia e pmdd non sta solo nel fatto che i primi sono identici ai secondi ma molto più diluiti e chi afferma il contrario sta fornendo informazioni errate e dimostra di non averci capito molto.
    Ripeto che non sono contro il pmdd ed ho amici che lo usano con successo, ma sono persone che hanno studiato parecchio e conoscono alla perfezione la loro vasca.
    Senza offesa, le tue piante cresceranno anche, ma dire che sono sane mi sembra un azzardo.....
    Per le piante che hai avrei usato un fertilizzante all in one e avrei risparmiato tanto anche nei confronti del pmdd ottenendo risultati forse migliori.
    Concludo che il mio primo intervento di oggi non era rivolto a te ma a supporto di quanto detto in maniera molto intelligente e molto consapevole da @Egidio
     

Condividi questa Pagina